Serial Expat

Lascia un commento

8 gennaio 2013 di Espatrio Isterico

Il Serial Expat è un individuo affetto da sindrome da Espatrio Seriale. Il suo potenziale è passare la vita a girovagare nel pianeta, perchè purtroppo non ha il senso del limite. Fisicamente intendo, non vede un limite tra le nazioni, e pensa di essere figlio dell’universo. Non esiterà a trascinare nella sua impresa tutto il mondo circostante, privandovi dell’affetto dei vostri nipoti. Fate attenzione, è davvero pericoloso!

Soffre di deliri di onnipotenza, ha ascessi di autostima e momenti di gloria. Soffre anche di eccessiva flessibilità, che lo porta ad adattarsi a tutto, ma proprio a tutto.

Sintomi:

vorrebbe lavorare già da bambino, non si lamenta dei viaggi, ha sempre la testa tra le nuvole.

Dove nasce un serial expat?

Spesso viene da una famiglia assolutamente ”normale”.

Il padre lavora, la madre a casa ad occuparsi della famiglia. Nessun trauma o dispiacere particolare che giustifichi questa necessità di fuga tra un posto e un altro.

Testimonianza di una ”Serial Expat”:

”Sono nata in una famiglia tranquilla. L’ultima di tre figli, coccolata e viziata. Tutto è filato liscio, o perlomeno così pensavano i miei genitori. Mio padre e mia madre erano amorevoli e presenti. Mio padre poi mi coccolava come la prediletta. A 8 anni suonavo la chitarra, giocavo a scacchi e leggevo in ebraico. Niente di strano, insomma. Mi sono accorta di essere una Serial Expat molto tardi, rispetto ad altri. Sospetto che non ci sia guarigione, considerando che non ho nessuna intenzione di guarire.”

Ecco, vedete, ciò che colpisce è che questa donna non vuole guarire!

Regole da seguire per evitare che i vostri figli diventino Serial Expat:

a) se avete tre figli, uno su tre diventerà così, è matematico. Per cui o ne fate uno solo, oppure rassegnatevi

b) quando vi dice che in estate vuole andare a lavorare, mandatelo senza nessuna esitazione

c) non fatelo arrivare a chiedervelo

d) fategli fare le pulizie di casa da quando ha tre anni

e) assicuratevi che il vostro compagno/a non gli dia troppi stimoli culturali

f) non ditegli mai che è bravo e in gamba e che può fare ciò che desidera, perchè lo farà, state certi!

g) evitate di scoraggiarlo quando vi dice che vuole studiare Anatomopatologia

h) ogni sacrosanto anno speditelo all’estero per almeno un mese

i) fatelo lavorare in fabbrica prima dei 18 anni.

 

Se diventerà un serial expat…cavoli vostri, io vi avevo avvisato!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archiviati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: