Attenti all’arabo!

Lascia un commento

23 gennaio 2013 di Espatrio Isterico

Questa giornata è stata davvero dura.

Alle otto di mattina avevo così poco entusiasmo che avrei solo voluto buttarmi per terra a piangere. Il freddo che ti spezza le gambe, la stanchezza da ieri, il cambio di abitudini, l’assenza di mio marito e altre piccolezze mi apparivano insostenibili. Avevo una lista di almeno quattro cose urgenti e importanti, e sono riuscita a farne solo una, la meno importante.

Mentre andavo a prendere i bambini, ho incontrato una new entry della scuola, una donna con lo chador. Un viso bellissimo, una voce forte e quasi maschile. Ci vediamo tutti i giorni, ci sorridiamo, ma non abbiamo mai parlato. Oggi per caso abbiamo iniziato a parlare. Lei mi ha spiegato che viene dall’Arabia Saudita, abitavano a Birmingham (too cold! e io pensavo…perchè qui cosa è, estate?!). Sono qua per studiare all’università e vogliono stare un altro po qui in Uk. Le stavo per chiedere se poteva insegnarmi l’arabo, una lingua che desidero imparare da sempre, ma non ho fatto in tempo. Ci siamo salutate dopo aver preso Ivan, e ho proseguito da sola nel cortile di scuola, verso le quinte, per prendere Martina.

Stavamo per uscire dal cancello, quando mi si avvicina una donna mastodontica, anche lei con lo chador (è giornata…). Mi ha chiesto di poter parlare un attimo, io e lei.

Mi ha cambiato la giornata.

Amina: Sono qui per invitarti a partecipare a un’iniziativa. Io vengo dalla Libia, la mia amica dal Sud Africa. Ti propongo uno scambio. Dopo la scuola, dal lunedì al mercoledì, ci incontriamo a casa mia, tutti insieme, con i bambini. Io vi insegno l’arabo, tu mi insegni l’italiano, lei parla in francese. Troveremo anche una spagnola. Penso sia importante insegnare ai bambini che siamo qui per parlare in inglese, ma che nessuno deve dimenticare il proprio background, e le preziose differenze che ci sono tra noi. Possiamo farne tesoro, tutti quanti, divertirci insieme e imparare altre lingue. Che ne dici?

Che ne dico. Che sono arrivata qui per imparare, che mi manca il calore umano della mia terra, che sto realizzando i miei sogni, che ora più che mai ho bisogno di scambiare opinioni e di un the in compagnia, che ti ringrazio per essere nata, che non è un caso che siamo qui, che sei un grande esempio e che stasera scriverò sul mio blog che tu non  lo sai ma mi stai facendo un grande grandissimo regalo.

Piccoli gesti che danno senso alla vita…la mia risposta è stato un grande e felicissimo “Grazie”.

Annunci
«

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archiviati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: