La tavola della tranquillità

Lascia un commento

16 febbraio 2013 di Espatrio Isterico

Reward's

Sono entusiasta! E N T U S I A S T A!

Come ormai noto ai più, la vita con questi tre figli diventa talvolta un disastro. Ultimamente, complici la stanchezza generale e il divieto di essere troppo severi con i propri figli, il menage familiare è diventato caotico e abbiamo perso il senso del progetto educativo. Punizioni, sgridate, sculaccioni, non hanno risolto niente, anzi, se c’è differenza, hanno peggiorato la situazione, facendoci stare troppo tesi, anzichè felici e sereni nel nostro poco tempo insieme.

Ed ecco che durante un giro per negozi, trovo questo meraviglioso attrezzo: la tavola dei premi.

E’ un piano settimanale, nel quale bisogna individuare QUATTRO compiti/regole che il bambino deve fare o rispettare. Se si comporta adeguatamente, ecco che viene premiato con uno sticker. Se invece si rifiuta, non viene messo lo sticker, ma quelli che ci sono, ovviamente, restano. A fine settimana, il bambino avrà un premio per essersi comportato bene.

Io ho preso due tabelle, considerando che Ivan ha 5 anni e Martina 10, ho pensato potessi gestire meglio anche il loro rapporto conflittuale. Tra i loro compiti c’è il tempo da passare insieme, di qualità, non forzato. E magicamente questo è avvenut, facendogli scoprire le migliori caratteristiche l’uno dell’altro.

Se riempiono tutta la tabella di stickers, prenderanno UN premio settimanale valido per entrambi (può essere un dvd, un gioco da fare insieme, un parco giochi, una qualsiasi attività fuori porta).

Mi sono resa conto subito, però, che il delinquente di anni 5 fa le cose spesso di malumore, solo per il premio. MA L’HO FREGATO! Ho introdotto un ulteriore sticker, quello delle faccine sorridenti o tristi. Perciò, NON basta fare il compito di malumore (lavarti i denti piangendo e urlando… ). Alla fine della giornata, infatti, viene attribuito uno sticker con l’emozione generale della giornata. Se hai pianto tutto il giorno, metto la faccina triste; se hai fatto i tuoi compiti ma con qualche storia, metto quella con l’occhiolino, se hai fatto le cose in modo super, metto il super sorriso. OGNI TRE supersorrisi, premio extra.

Siamo arrivati alla fine della settimana, e devo dire che ha funzionato benissimo. Sono felici di stare insieme, felici di lavarsi i denti, felici di riordinare, apparecchiare e sparecchiare. Ho cercato di promuovere la loro unione senza però dimenticarmi di loro come individui singoli.

La prima settimana serena è andata…

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archiviati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: