Cercando una nuova casa…

1

24 febbraio 2013 di Espatrio Isterico

Che momento, gente, che momento. Siamo in preda alla confusione più totale.

Ad aprile scade il nostro contratto di affitto nella piccionaia, e ce ne guarderemo bene dal rinnovarlo. La situazione domestica attuale è molto vicina ad un accampamento nomade, con muri di cartongesso e legno al posto delle tende. La nostra camera si trova alla fine delle scale, provocandoci mezzi infarti tutte le volte che la piccola si avvicina alla porta. Ivan e Jana hanno un letto a castello in una camera dove può starci solo questo. Martina dorme in salotto. Abbiamo tenuto duro molti mesi, rispetto allo standard di vita che avevamo, in una bella casa spaziosa e luminosa. Perciò ora è scattata la caccia alla CASA, che si possa chiamare tale, che offra spazi sufficienti (e oltre… ) per tutti.

Come potremmo non dover affrontare alcuni problemi?

  1. stiamo andando incontro alla stagione estiva, con prezzi mediamente più alti anche sulle case residenziali con affitto a lungo termine
  2. la nostra graziosa cittadina sul mare ha un numero incredibile di scuole di lingua, cosa che fa aumentare gli affitti
  3. la maggior parte delle case grandi vengono offerte agli studenti, con disponibilità a settembre 2013

E quindi, cosa fa la psycho-family? Oscilla tra scappare in America Latina e cambiare città, con tutta una serie di (s)ragionamenti sulle sfumature intermedie.Davanti alle difficoltà, la prima spinta è: SCAPPIAMO, ORA!!!

Fortunatamente ci sono avanzati due terzi di cervello a testa, che stiamo utilizzando per cercare casa QUI, dove siamo, dove i bambini sono inseriti, dove lavoriamo, dove vogliamo imparare l’inglese e molte altre cose.

Abbiamo dato vita alle spedizioni per cercare casa. Cosa vogliamo davvero? Cosa è importante per noi?

La casa come la intendevo io, qui non c’è. Il pavimento normale, non esiste. Tutte le case hanno LA MOQUETTE, ovunque. Certo, mia figlia ci tiene a dire che è BELLISSIMO non doverla lavare, ma io aggiungo che fa leggermente schifo vivere su una superficie che PER ANNI non hai lavato. Per carità, ci si fa l’abitudine, nessuno di noi è stato male per l’anti-igienica moquette. Nella cucina e nei bagni, ci mettono una specie di linoleum, una sorta di carta da parati, ma più resistente. I muri e le pareti sono sempre ricoperte di carta da parati, di colore neutro. Il motivo? sconosciuto… Comunque sembra che ogni superficie DEBBA essere ricoperta di un qualcosa. La lavatrice si trova spesso nella cucina. Il motivo? Che i bagni sono minuscoli, credo. Ovviamente è abbastanza fastidioso gestire la roba sporca… Il sacrosanto bidet si perde nei tuoi ricordi più puliti, lasciando spazio ad una vasca da bagno con doccia, quasi sempre, quando non è una doccia, senza vasca. In ogni caso, l’igiene intima prevede un certo allenamento, qui, e la vostra muscolatura potrebbe giovare delle varie posizioni da contorsionista che sei costretto a fare più volte al giorno. E ricordati che i bagni non esistono, esiste il bagno, quasi sempre. 2 camere da letto, 1 bagno, 3 camere da letto, 1 bagno, 4 camere da letto, 1 bagno, 5 camere da letto, 1 bagno. Ma che cacchio?! Se sei fortunato, ma molto, trovi una casa con UN bagno e DUE posticini dove c’è almeno il Wc. Meglio di niente. Le scale sono presenti in tutte le case. Non le freghi, non le aggiri, le devi fare. E se sei convinto di trovare un appartamento al piano terra, non preoccuparti, l’ingresso esterno del palazzo ha SENZA DUBBIO un sacco di scale da fare! TI chiederai come mai i bambini non si ammazzino nelle scale inglesi… adattamento all’ambiente, e moquette anche sulle scale. Quando cadono, si rialzano sempre, parola di Psycho! I fornelli… dimentica i tuoi benedetti fornelli a gas con la cottura personalizzata. Loro amano i fornelli elettrici, e più kilowatt consumano, meglio è! La cottura della pasta è una scommessa, ma il bello è sempre l’attesa… Gli elettrodomestici classe A, nei quali ho speso una fortuna, qui non valgono nulla. Sembra che della classe energetica non importi proprio a nessuno. Quando ho chiesto le specifiche in un negozio di elettrodomestici, sono stata guardata come un’aliena. Mi ha risposto, con noncuranza, “classe B”, come dire… ma che vuoi?! Con il rischio sicurezza che c’è qui, non aspettarti di avere la porta blindata! Portoncini di legno, spesso fracassati o robusti come le porte interne. Insomma, tutto forzabile. MISTERO… risolto con la presenza delle telecamere. Tu non le vedi, ma ci sono, sempre e ovunque. Spioventi… spioventi ovunque. Motivo? La pioggia, spero. O l’estetica, forse. Non so. Ma abituati a sbattere la testa spesso, quando ti alzi dal letto! Il citofono… ricordi Gigi e la cremeria? ecco, non c’è problema. Qui manca il citofono, perciò se uno suona al tuo campanello, non puoi aprirgli da casa (a parte nei palazzi… ). Devi scendere giù ad aprire.

In un posto dove le caratteristiche delle case sono queste… cosa possiamo scegliere?

Minimo tre camere da letto grandi, minimo due bagni. Meno scale possibile. Lavatrice in bagno, che ci stia anche un’asciugatrice (classe Z…). Considerando che della moquette NON possono fare a meno, perchè le piastrelle proprio gli stanno sulle palle, che almeno sia apparantemente pulita, questa benedetta moquette.

Si preannuncia un periodo di ricerca duro… scriverò un resoconto delle case che vedremo, sperando non sia un bilancio disastroso…

Per ora, incrociate le dita per noi!

 

Annunci

One thought on “Cercando una nuova casa…

  1. Nunzia Laviano ha detto:

    Ciao spero tu sia riuscita a trovare casa,la mia di ricerca è stata veramente estenuante,perchè forse tu non sai che oltre al problema della moquette,delle scale etc,c’è anche il fatto che non accettano fumatori,non accettano in alcuni casi i bambini,ma soprattutto è difficilissimo che accettino animali domestici,quindi avendo io un piccolo cagnolino ti dico che è stato veramente come cercare un ago nel pagliaio,alla fine chi la dura la vince e così un bel giorno l’abbiamo trovata,e ci trasferiamo il mese prossimo,teniamoci in contatto un grosso in bocca al lupo da Nancy

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archiviati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: