L’espatrio di Ro

1

11 agosto 2013 di Espatrio Isterico

Ho aperto il blog per dare una mano a chi pensa di espatriare con figli. E mi ci sono dedicata taaaanto taaaaaaanto e con mucha passion. L’ho farcito di consigli non richiesti praticamente su tutto, e ciò che non trovi tranquilla che arriverà, prima o poi.

Quindi cosa è successo in questi mesi? 95000 visite e centinaia di email. Come faccio, dove vado, che mi consigli ect ect.

E io tutti i giorni mi ci metto di impegno, telefonate, email, addirittura ospitare persone a casa è ormai quotidianità irrinunciabile. Ho pensato “ma quanto sono felice di poter dare una mano concreta!”

MA POI NELLA MIA VITA E’ ARRIVATA RO.

Ro è una donna databile tra i 35 e i 45. Ro ha un figlio bello come il sole di anni 12. Ro è una mamma single che ha affrontato tante cose nella sua vita, ma davvero tante.

Un giorno Ro mi ha contattata per chiedermi consigli su come fare. Mi ha chiamata sul cellulare, dall’Italia, e siamo rimaste al telefono per circa un’ora e mezza.

Dopo un mese e mezzo, Ro si è trasferita a vivere vicino a casa mia. Qui in Inghilterra!

Ro tra oggi e domani mi ucciderà per aver scritto questo post, però se lo merita, e lei lo sa.

Le nostre telefonate andavano circa così:

Io: per la casa, magari puoi pensare di vend…

Ro: ah ma ho già fatto sai! L’ho affittata, contratto firmato a partire dal giorno X.

Io: allora, guarda, per gli elettrodomestici ti consiglio di venderli e fregart….

Ro: ma ho già fatto sai! Imballati, ditta traslochi, 1200 euro e mi portano su tutto eh!

Io: ah ecco… ma come fai se la casa è pic…

Ro: ah no, ma ho già provveduto sai! Ho chiamato le agenzie X Y Z che si trovano in Christchurch Road e loro sanno che mi serve la casa con questi parametri, con il bagno così e la cucina cosà e che massimo deve costare X!

Io: ah ecco… ma come fai a sapere dove è per la scuo…

Ro: ah no, ma ho già fatto sai! Ho chiamato la scuola X e la scuola Y dicendogli che arriverò in data X e che il bambino lo voglio iscrivere li!

Io: ah ecco… ma poi dipende da dove lavo…

Ro: ah no, ma ho già fatto sai! Ho chiamato l’agenzia x e l’agenzia y che gli ho scritto TUTTI i giorni perchè sanno che mi serve il lavoro di quel tipo e in quelle zone.

Io: ah ecco… però scusa, datti tregua, non conosci ancora la cit…

Ro: ah no ma ho già fatto sai! Figurati, passeggio su google map tutti i giorni, e ho visto che tra Christchurch e Poole c’è una distanza di X coperta dai bus X y perciò ovunque io viva ci vuole X tempo per andare qui li la.

Ok. Ro è nata pronta, è una donna che in un mese e mezzo ha chiuso una ditta, venduto, imballato, organizzato il trasloco, affittato la casa e sistemato le questioni di salute. Ro ha due palle così, ma a volte fa anche due palle così, e questo post è per saldare il debito che ho con lei, perchè ogni giorno la prendo un po’ in giro.

Ro è riuscita a fare l’esatto opposto di ciò che ho scritto nel blog, facendomi ridere un casino, e a volte anche preoccupare.

Ha portato i soldi in carte italiane e conti correnti anzichè in contanti, per poi trovarsi con tutte le carte bloccate e zero soldi liquidi per qualche giorno, crisi di panico incluse.

Ha preso la prima casa che ha trovato, piccola e costosa (ma molto carina), da un italiano (continuo a sconsigliarlo…)

Ha contattato TUTTE le scuole di Bournemouth e dintorni, per poi scoprire all’ultimo che ne stanno aprendo una nuova qui vicino a casa e che ha perso un casino di tempo a cercare gli altri istituti, quando in 10 minuti ha risolto il problema.

Ha chiamato e stressato ennemila impiegati dei vari servizi (banche, agenzie immobiliari e agenzie per il lavoro), che se non si è beccata una denuncia per stalking è un miracolo.

Ha girato L’INTERA città usando google map, ma l’utilità di questa operazione non la conosco, però magari esiste.

Ha ottenuto il national insurance number con una velocità record, e ancora devo capire come diavolo è stato possibile.

Ha ottenuto un conto corrente in banca senza fare tutto il casino che è capitato a noi, o così dice… ma mi riservo di ottenere ulteriori informazioni!

Ha spedito un sacco di roba dall’Italia pagando una cifra ragionevole, ma ha aspettato il container come il messia. Pare che oggi stia spacchettando enne mila cassette, e che sia piuttosto arrabbiata per il ritardo. Speriamo almeno sia tutto intero.

Ora stiamo battagliando per dissuaderla dal comprare mobili nuovi, ma dubito di farcela, così spenderà un casino di soldi e io un giorno potrò dirle: TE L’AVEVO DETTO, e scriverci subito un altro post (tiè!).

Ro è la dimostrazione che i consigli non richiesti possono essere ignorati, ma che a volte prendersela con calma e seguire un parere una volta in più potrebbe dico POTREBBE avere un senso, ma in ogni caso non muore nessuno.

Ma sopratutto, Ro dimostra che la tenacia può tutto, e che alla fine arrivi dove vuoi, bene o male, arrivi dove vuoi.

Brava Ro!

p.s. non rompere le palle per questo post, sennò ne scrivo uno al mese per raccontare le tue (dis)avventure!

Annunci

One thought on “L’espatrio di Ro

  1. mammadisera ha detto:

    Complimenti a Ro. Veramente coraggiosa e in gamba.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archiviati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: