chi non muore…

Lascia un commento

22 dicembre 2013 di Espatrio Isterico

si rivede.

Ecco, risorgo dalle ceneri, un pó come la Fenice.

Sono stanca, indaffarata, incasinata, oberata. E poi anche molto pigra nel tempo libero, dove la mia capacitá di provare empatia é assimilabile a quella di Hannibal Lecter, con il quale condivido la passione per il Chianti. Prima e dopo aver sbranato qualcuno.

Quindi chiedo scusa per l’assenza, ma un pó pretendo che mi capiate e perché no, compatiate! 🙂

Potrei fare il riassunto di questo primo intero anno Inghilterra, e saró davvero breve!

Lavoro sempre con un casino di soldi (non miei…), penso sempre che voglio lasciarlo per qualcosa di meglio, ma avendo un contratto a tempo indeterminato poi penso ”chi me lo fa fare?”. Quindi si, anche qua, il mio spirito italiano salta fuori pericolosamente.

Abito sempre nella bella casa spaziosa, per la quale ho firmato un contratto di un altro anno. Alla fine di questo anno, prenderó una casa fuori cittá con un grande giardino. Il mio cane é rimasto in Italia, e lo voglio con me! Non so ancora se cercheró di comprare casa, o se la affitteró. In entrambi i casi, le finanze andranno meglio.

Durante quest’anno ho ospitato una decina di persone, ognuna di esse in lotta per costruire un futuro migliore, e a quanto pare piano piano ce la stanno facendo.

Mi sono separata dal mio compagno, imparando ad amare e a stare insieme in modi diversi, a essere genitori uguale… é stata dura, ma non troppo. Paolo vive qui vicino, ha un lavoro ben pagato che gli piace, a tempo indeterminato. Anche lui sta srotolando il suo personale progetto di vita, come una mappa del tesoro da decifrare.

A gennaio compreró la macchina, perché ho deciso che saltare come una cavalletta da una parte all’altra pregando che il tempo rallenti, non é una strategia efficace e il livello di stress che mi porto addosso é a volte eccessivo.

Perció…. ho molte cose da sistemare per l’anno che viene, e a questo punto, con tutte le cose stravolte nella mia vita, non ho idea di cosa mi riservi…

A tutti voi: grazie per avermi scritto, per esservi preoccupati nell’assenza, per aver fatto il tifo per me. Grazie perché a volte mi sento vulnerabile e voi mi tirate su.

Se tutto va bene, ci sentiamo l’anno che viene.

Se qualcosa va storto… sarete i primi a saperlo!

🙂

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archiviati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: