Una mano lava l’altra…

1

29 gennaio 2014 di Espatrio Isterico

Nell’ultimo periodo sono stata scazzatissima dal lavoro. Davvero. Periodicamente passo questi momenti di insofferenza, devo andare, cambiare, disfare ció che ho appena fatto, per ragioni discutibili sempre, ma mie (sopratutto…). Non sono pagata come vorrei, ho lavorato molto, anche se ora ho poco da lamentarmi perché ho chiesto meno ore, e me le hanno concesse. Il risultato é che ho tre giorni liberi alla settimana. Una pacchia. Allentare la tensione mi ha fatto bene e mi ha anche fatta riflettere…

Posto che cambieró lavoro comunque, peró… ma sai che bello che é stato? Ma quante persone belle ho conosciuto? quante risate tra una banconota e l’altra? Quasi piango se penso di restituire la divisa!

Ho passato tutti i primi mesi a scappare dagli italiani, ma oggi….

ma oggi ero in giro a ridere e scherzare con una coppia di Napoli e una coppia delle Marche. Persone SPLENDIDE. Quelle che ci fai clic e ci vuoi stare ancora un po’…ancora un po’. La coppia di Napoli l’ho incontrata sul lavoro e la coppia delle Marche mi ha contattata tramite il blog. E quindi, 5 sconosciuti, 5 storie diverse, incrociate per caso! Ma che poesia, questa vita.

Un giorno sono andata a lavoro e il mio collega mi ha detto: ieri é venuto un ragazzo italiano, credo. Mi ha fatto rincoglionire!!!

E dopo poco, eccolo qui. L’ho riconosciuto da come é entrato. Accento del sud, abbronzato, gesti inequivocabili, cuore che pulsa negli occhi. Ah, che calore, questi italiani. Cercava di spiegarmi, in inglese, cosa voleva fare… mi sono un po’ divertita a parlare in inglese, ma alla fine ho ceduto e gli ho detto: dai, su, parliamo italiano!

Ed é stato cliccccccc! Lui é un divertentissimo ragazzone dal cuore d’oro e la parlata inconfondibile, lei una dolcissima donna dagli occhioni giganti. Musicisti. Lui é un cantante lirico, lei una sassofonista. Li ho sentiti all’opera… incredibile. La pelle d’oca. Talento buttato per le vie di Napoli, al vento, per orecchie non in grado di sentire, e anima non in grado di accettare.

Quindi, insomma, abbiamo stretto una bella amicizia, e mentre io mi occupo delle loro faccende burocratiche e di tradurre dove posso, loro mi portano il caffé e addirittura il pranzo quando lavoro!!!

Una mano lava l’altra, senza queste mani di supporto, che sia di tipo pratico o solo il parlare la stessa lingua e capirsi al volo, la mia vita qui sarebbe forse diversa.

E oggi pensavo… ci hanno dato dei pazzi! Ci hanno detto chi ve lo fa fare!!! Ci hanno criticati, aspramente, battute arcigne e previsioni di catastrofi, rivolte sopratutto ai nostri cari rimasti li, ancora attoniti dalla nostra partenza…

Ma si, a voi che mi leggete solo per farvi i cazzi miei e sperare magari che mi vada male, a voi, dedico solo le prossime poche righe, e niente di piú, mai piú: ma voi, cosa avete? ridotti a spiare il blog per vedere se cado e quando cado… Lo sapete che sono caduta, sono caduta tante volte, ma sai che bello vedere il mondo da laggiú, a volte fa bene, impari a tenere la testa bassa e ringraziare di piú.

A voi che vedete i vostri figli partire: avete valutato che un giorno potrebbero contare su di me? E sai cosa? Si, potranno sempre contare su di me. SEMPRE. Perché io ho solo da dare, perché cosí sono stata cresciuta. E quando un giorno anche i vostri figli o nipoti avranno uno spazio nel mondo perché qualcuno li avrá aiutati, io potrei essere quel qualcuno. Ho imparato che la veritá ti prende a calci e a pugni, la veritá fa da sola, la veritá ti fa morire le parole in bocca, mentre io mi limito a vivere felice e a tendere le mani.

Perché una mano lava l’altra, e la mia mano laverá anche la tua, che tu lo voglia o no. E purtroppo per te, non potrai rifiutare.

Beh, nemmeno io….

Con amore, ma molto amore…

 

Annunci

One thought on “Una mano lava l’altra…

  1. “..sperare magari che mi vada male”, bah alla cattiveria e alla meschinità non c’è limite. Ma ci sono perfetti sconosciuti che fanno invece il tifo per “Gli espatriati”….

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archiviati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: