Impiegata pubblica allo sbaraglio

30 aprile 2015 di Espatrio Isterico

Non c’e un modo delicato per dirvelo…

Il mio nuovo datore di lavoro é il governo inglese!

Cosa é successo in questi passati tot mesi, nella mia vita, non si puó racchiudere in un post. Dovrei scrivere piú spesso, vorrei scrivere piú spesso, ma non ho tempo, a volte non ne ho voglia, a volte non mi vengono le parole. poi quando mi vengono il computer decide di intrapprendere un eterno riposo, detenendo cosi il record assoluto di 3 computer guasti, a casa.

Chiusa l’esperienza del lavoro in banca, sono andata incontro a quella che credo fosse una sorta di depressione. Tanta ansia e incertezza, e vedevo tutto grigio. Come al solito, ho pensato di non essere all’altezza di fare le cose, e come al solito ho pensato che siccome tutto é stato una botta di culo, non avrei trovato null’altro di buono.

Quindi mi sono massacrata di palestra, ho perso peso, ho rassodato, ho dedicato tempo agli amici piú cari.

Un giorno al jobcentre, la consulente piu gentile del mondo mi dice che dopo tanti anni, stanno assumendo. Lufficio per l’impiego a pochi km da casa mia cerca personale… Ci ho provato senza alcuna speranza proprio il giorno che il concorso chiudeva. Ho fatto un numero di prove e test ridicolo e alla fine il colloquio.

Seduta nella sala d’aspetto, una aspirante collega tutta tatuata raccontava di come la notte scorsa ha evitato la seconda bottiglia di vodka perche aveva questo colloquio. E io non stavo messa meglio, in effetti, reduce da una serata brava con i miei amici….

e poi ecco che mi assumono. Ho firmato il contratto ancora incredula e molto felice …perché è un part time, perche è un posto pubblico, perché lo stipendio non è male.

il training è stato… Esilarante. Praticamente se non avessero parlato inglese avrei pensato di essere stata assunta da un qualsiasi ente italiano. Tutto funziona (poco), il training è raffazzonato, il personale ride e scherza sulle inefficenze del sistema ma stanno tutti la da 30 anni!

ora sono passati 6 mesi e indovina un  po…. Mi sono gia annoiata. Che palle… Che palle che mi stanco di tutto e che anche quando trovo un buon posto di lavoro alla fine mi annoio.

Non è mai il mio posto di lavoro, mai il mio lavoro azzurro, come il principe.

Per il resto…

ho tante novita e poco tempo per scrivere.

mi preme però ringraziare tutte le persone che mi seguono e scrivono, e potrei forse quasi promettere (quasi) che mi impegnero a scrivere piu spesso e a dare qualche informazione dopo le elezioni.

Un abbraccio grande come lo spazio che ci separa!

Ti piace questo blog? Ora puoi comprare il libro: il diario/guida sulla sopravvivenza all’estero!

viadallitalialibro

Versione cartacea

Annunci

Archiviati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: