Lasciami andare

1

28 agosto 2016 di Espatrio Isterico

“Non é cosí che doveva andare…” mi hai detto in un filo di voce

“Má, e come doveva andare?”

“Dovevo stare un po piú con voi e aiutarvi…”

“Mamma non dire cosí, non lasciarti andare, ti prego…”

“Lasciami andare, Sara, lasciami andare”

é cosí che per la prima volta in 33 anni mi hai preso il cuore e me lo hai ridotto in coriandoli.

Questa é la conversazione piu lunga che abbiamo avuto negli ultimi due mesi. E se anche volessi parlarti, ormai é tardi, perché ti ho lasciata andare un mese fa esatto, quando hai respirato per l’ultima volta.

Mi hai lasciata nel momento in cui ho dato una svolta grandissima alla mia vita. Sei andata via quando forse hai ritenuto non avessi piu bisogno di te. Ed é vero, non ho bisogno di te. Mi hai fatta crescere nel bene e nel male, forgiandomi in mille modi, e arrendendoti quando hai capito quanto fossi diversa e pronta a volare.

Certo, la bambina con la treccia che cammina, quella che ho dentro, piange disperata e vuole la sua mamma. Quella bambina é sempre qua e tocca a me prendermi cura di una figlia che non esiste piú, che voleva crescere in fretta, che ti ha fatto ridere e disperare. Cosi, con te, sono morta un po anche io e attendo una risurrezione. Attendo di vederti in sogno, attendo che questa profonda depressione lasci spazio alla gioia infinita della vita che tu stessa mi hai donato, il dono piú grande che potessi farmi.

Come tante volte mi hai detto tu… a domani meglio, mamma.

 

 

Annunci

One thought on “Lasciami andare

  1. […] “Lasciami andare” del blog “Espatrio isterico” […]

I commenti sono chiusi.

Archiviati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: